Monzambano

I messaggi più recenti in fondo alla pagina

8 maggio 2011: "Io sono con voi, figli miei. Sono stata scelta dalla SS. Trinità a diventare la Madre del secondo Avvento e così mio compito materno è quello di preparare la Chiesa e tutta l'umanità ad accogliere Gesù che torna a voi nella gloria."

8 gennaio 2012: "Sarà, figli miei, lo Spirito di amore attraverso il fuoco di innumerevoli sofferenze a rinnovare tutto il creato perchè torni quel giardino di Dio, nuovo Paradiso terrestre, in cui Gesù sarà sempre con voi come un sole di luce che ovunque rifletterà i suoi raggi..."

13 gennaio 2014: "Nel mio cuore è racchiuso il disegno dell'amore misericordioso di mio Figlio Gesù, che vuole ricondurre il mondo al Padre per la perfetta glorificazione di Dio."

11 maggio 2014: "Pregate, figli miei, lo Spirito di Dio è fuoco vivo, è carità che accende l'universo. S'incontreranno i popoli del mondo nell'unico linguaggio dell'amore. Uniti nella chiesa."

31 dicembre 2015: “Oggi da gran parte degli uomini non vengono più osservati i dieci comandamenti del Signore. Il vostro Dio è pubblicamente ignorato, negato, offeso e bestemmiato. Il giorno del Signore viene sempre più profanato. Vivete con me, nella fiducia e nella trepidazione, perché si preparano ore decisive che possono segnare il destino di tutta l’umanità… Figli miei, pregate, nulla può resistere alla forza dell’amore misericordioso di Dio che vuole trasformare questo povero mondo in una nuova creazione…”

17 Luglio 2016: “… Figli miei, è giunto il tempo in cui nella mia Chiesa io stessa mi renderò più manifesta con segni sempre più grandi… I miei messaggi che tanto più si moltiplicheranno, quanto più la voce dei miei ministri si chiuderà all’annuncio della verità… Le verità più importanti per la vostra vita oggi non si annunciano più: il Paradiso che vi attende; la croce di mio Figlio che vi salva; il peccato che ferisce il cuore di Gesù e il mio; l’inferno ove ogni giorno cadono innumerevoli anime; l’urgente necessità della preghiera e della penitenza..."

18 settembre 2016: “[…] Abbiate fiducia, figli miei, e pazienza; abbiate coraggio e speranza. Presto dal nostro dolore sorgerà una nuova era di luce. La Chiesa rifiorirà, sotto il potente influsso dell’amore di Dio. Figli miei, occorre una grande forza di preghiera. Occorre una grande catena di sofferenza innalzata a Dio in riparazione. Perché tanta crudeltà? Perché oggi nel mondo si è diffusa una così disumana empietà? Il sangue di questi innocenti ogni giorno grida vendetta al cospetto di Dio ed incide nel mio cuore materno ferite di profondo dolore. I fanciulli che si aprono alla vita a cui sono proposti come valori delle vere trasgressioni alla legge di Dio; i giovani disorientati e delusi; le famiglie che piangono lo sfacelo del loro focolare; le immense moltitudini dei miei poveri figli, che corrono sulla strada del peccato e della perdizione. Vedete se vi è dolore uguale al mio! Soprattutto guardo oggi, con addolorata apprensione, alla Chiesa, da Gesù particolarmente affidata alla mia azione di madre. Vi benedico…”

31 dicembre 2017: "... Pregate figli miei. Oggi da gran parte degli uomini non vengono più osservati i dieci comandamenti. Il vostro Dio è pubblicamente ignorato, negato, offeso e bestemmiato. Il giorno del Signore viene sempre più profanato. Ogni giorno si attenta alla vita... Nulla può resistere alla forza dell’amore misericordioso di Dio, che vuole trasformare questo povero mondo in una nuova creazione. Per questo con me ringraziate la Santissima Trinità che si serve di me – sua piccola serva – per condurre tutto il creato alla perfetta glorificazione di Dio. Figli miei, la vostra preghiera ottenga per tutti la grazia che porti alla sconfitta del peccato; la concordia che faccia tacere la violenza ed il terrore, così che possa finalmente giungere a voi la pace universale nella verità e nella giustizia. Tornate al vostro Dio, che vi vuole salvare e vi conduce alla pace. Tornate al vostro Redentore. Aprite i vostri cuori a Cristo che viene... Convertitevi ed assecondate il disegno della divina misericordia. Recitate sempre il vostro Rosario. Partecipate alla Santa Messa. Dio Padre ha concepito il disegno di fare dell’uomo un suo figlio, riunendo in Cristo tutte le cose..."

21 gennaio 2018: "...Figli miei, rifugiatevi nel mio Cuore Immacolato. Sono accanto a voi all’inizio di questo nuovo anno. Nel mio cuore è racchiuso il disegno dell’amore misericordioso di mio Figlio Gesù, che vuole ricondurre il mondo al Padre per la perfetta glorificazione di Dio. Ancora, figli miei, i peccati ricoprono la terra; odio e violenza esplodono da ogni parte; i più grandi delitti gridano ogni giorno vendetta al cospetto di Dio. Iniziate un anno in cui da tutti sarà particolarmente avvertita la potente mano di Dio, che si piegherà sul mondo per soccorrerlo con la forza irresistibile del suo amore misericordioso. Diffondete con coraggio, figli miei, il Vangelo di Gesù, difendete la verità, amate la Chiesa; aiutate tutti a fuggire il peccato e a vivere nella grazia e nell’amore di Dio. Gesù ha già iniziato la sua misericordiosa opera di rinnovamento con la Chiesa, sua sposa..."

2 aprile 2018: "... oggi anche questa povera umanità, che è ancora chiusa nel sepolcro gelido del peccato, del rifiuto di Dio, dell’odio, della violenza, della impurità e della iniquità, è chiamata ad uscire dalla sua tomba di tenebra e di morte. Rallegratevi tutti con me, figli miei, perché in questo giorno della sua Pasqua vi annuncio che Gesù risorto ritornerà nello splendore divino della sua maestà e della sua gloria..."

15 agosto 2018: "...Dal Paradiso, in cui sono entrata anche con il corpo, oggi vi guardo con i miei occhi materni e misericordiosi. Allora occorre vigilare, pregare e restare fortemente fedeli al Magistero autentico della Chiesa. Resterete allora nella vera fede, figli miei, della vostra Madre, che è a tutti modello di come si deve credere, custodire, amare e vivere la sola Parola di Dio... Pregate, figli miei, con il mio Corpo Glorioso spesso mi faccio presente per darvi segni della mia materna assistenza. Per questo ancora appaio in maniera continua, quotidiana e straordinaria. Ormai la luce della mia materna presenza unisce il mondo celeste a quello terrestre in una perenne comunione di amore e di preghiera, nei terribili momenti che vi attendono in questo conclusivo periodo della grande purificazione. È la via di luce, figli prediletti. Su questa via di luce siete intimamente trasformati dal fortissimo fuoco dello Spirito Santo che, quale fiamma bruciante, vi consuma e vi purifica da tutto ciò che in voi vi è di impuro e di imperfetto..."

Nota. Una lettrice segnala vari punti, nei messaggi da questa fonte, che sembrano fatti con copia-incolla dal libro di Don Stefano Gobbi. Qualche passo sembra tratto da Medjugorje e Anguera ("Figli miei, chi prega non ha paura del futuro e chi digiuna non ha paura del male. Svegliatevi dal sonno stanco della vostra anima e dite a Dio con tutta la forza sì. Decidetevi per la conversione e la santità..."). La testimonianza di guarigione di un medico. Un video del 27 aprile 2013 in Carinzia. Notizie biografiche accurate.

Torna su          Home