Alicja Lenczewska - * Varsavia 1934 - † Stettino 2012

          Alcuni messaggi

(15 febbraio 2000) "I cristiani e la Chiesa devono essere crocifissi al fine di compiere il mio sacrificio per la resurrezione dell'umanità nello Spirito Santo. Morirò di nuovo nel mio popolo perché lo Spirito Santo farà rinascere l'umanità. C'è il tempo del sacrificio della Chiesa e il tempo del sacrificio dei cristiani. Il tempo del sacrificio del mio corpo, che è la Chiesa sulla croce. Pertanto e necessaria la testimonianza di fede, la preghiera e la mortificazione con l'intenzione di salvare l'umanità e il mondo contro la perdizione in satana.
La Chiesa deve morire per rinascere tramite la risurrezione nella piena potenza di Dio e per brillare con lo splendore dello Spirito Santo."

(11 novembre 2000) "Lo scopo della tua vita e vocazione è amarmi così come quella di ogni persona; ogni mio bambino è nato dall'amore e per Amore; il mio più grande dolore è che i miei figli mi hanno lasciato. Mi sento solo e abbandonato, come lo ero sulla croce del Golgota. Questa scena e panorama continuano e si intensificano di giorno in giorno: c'è una folla indifferente, c'è la gente curiosa desiderosa della vista del sangue, ci sono i nemici gioiosi nel loro odio vittorioso. Di tali ce ne sono molti
E accanto a me solo mia Madre, le mie sorelle, un giovane che mi amava sinceramente e un peccatore convertito che invoca la misericordia nell'ora della morte, E tu dove sei? Con chi ti identifichi su questo Golgota contemporaneo, che è il mondo e quelli che vogliono uccidermi per annunciare se stessi dei?
La brama di potere è la caratteristica di satana. Ora satana nei suoi servi apertamente lotta con me nel mio popolo e nei miei apostoli. E prepara un Golgota contemporaneo alla mia Chiesa. Sul calvario morì quello che proveniva dal mondo. Nel dolori moriva e morì il mio corpo terreno.
Io non morii, fui resuscitato e rivestito nel Corpo preso dal Cielo dal Padre mio.
Cosi la mia Chiesa nel dolore ridarà quello che ha preso dal mondo.
E sembrerà essere morta e satana e suoi servi saranno gioiosi come lo erano a Gerusalemme. Ma il tempo della loro apparente vittoria sarà breve perché verrà la mattina della Resurrezione della Santa Chiesa, immortale, nascerà la nuova vita sulla terra, la santità del miei figli."

(8 giugno 2002) "Il Cuore Immacolato di mia Madre trionferà; lei è la madre della Chiesa sempre santa, indipendentemente dai peccati e tradimenti di molti figli della Chiesa. La santità della Chiesa sono Io, i miei apostoli, i miei servi devoti che nel sacrificio del martirio sono le fondamenta, il muro e la volta del mio tempio. In esso sono vivo e reale, in esso tramite i miei servi nutro i miei figli, ridò la vita e porto alla casa del Padre.
La mia Chiesa soffre come io soffrii, è ferita e sanguina, ferita come ero io quando segnavo la strada per il Golgota con il mio sangue. E viene sputacchiata e profanata, come sputacchiato e maltrattato era il mio Corpo. E barcolla e cade, come io sotto il peso della croce, perché ella porta anche la croce dei miei figli nel corso degli anni e delle epoche. E si alza e va verso la resurrezione attraverso il Golgota e la crocifissione, come tanti santi. Ma le porte degli inferi non prevarranno contro di essa, perché la sapienza e la potenza dello Spirito di Dio la conducono con il cuore e la mente del mio Governatore sulla terra e dei suoi fedeli collaboratori.
E arriva l'alba e la primavera della Santa Chiesa, anche se c'è 'anti-chiesa e il suo fondatore Anticristo. Anche se ci sono i profeti e sacerdoti di Lucifero, e l'esercito disciplinato della massoneria e molti agganci e organizzazioni al suo servizio. Anche se c'è un globale sinedrio che dirige la chiesa di satana sulla terra. Sebbene abbiano assoggettato alla propria autorità i governi e le ricchezze e sembra che tutto abbiano avvelenato e dirigano il mondo verso la rovina.
L'Anticristo non è Dio, non può creare alcuna cosa e vuole solo distruggere ciò che Dio ha creato. Scimmiottando Dio, fa male, distorce, avvelena col veleno della paura, del dolore e della morte.
L'anti-chiesa e il contrario della vera Chiesa nella sua struttura, scopo e azione.
Al posto della vita c'è la morte, al posto della verità la menzogna, al posto dell'amore l'odio, al posto del perdono la vendetta, al posto della libertà la riduzione in schiavitù, al posto dell'umiltà la superbia, al posto della misericordia la crudeltà. E così si possono elencare tutti i beni spirituali contenuti nel Vangelo e riconoscere i loro opposti, che sono la sostanza dell'insegnamento e delle attività di coloro che lottano con la mia Chiesa, con i miei amati e sofferenti figli. La strada olla salvezza passa attraverso la purificazione dal veleno satanico del peccato originale del mondo e di ogni figlio di questa terra.
Sarà data la purificazione (Avvertimento, ndr) che porterà alla luce della verità di Dio le menzogne dei figli delle tenebre e ogni uomo di fronte a questa verità, secondo la propria volontà, dovrà scegliere il Regno del Padre mio o sottomettersi per l'eternità al padre della menzogna.
E il mondo sarà liberato dalla ragnatela della grande Meretrice della chiesa dell'Anticristo e da coloro che l'hanno servito.
Mediante Maria arriva la rinascita della mia Chiesa che farà brillare pienamente la santità di Dio. Il tempo presente richiede ai figli la verità eroica, la fede, la speranza e l'amore. E' necessario riconoscere i segni dei tempi alla luce della preghiera e della parola di Dio e osservare le chiamate di mia Madre e del mio amato servo Giovanni Paolo II e pregare e fare penitenza con l'intenzione di salvare i miei figli perduti."

(20 aprile 2006) "L'intensificazione del male deve compiersi. Come si compì contro di me duemila anni fa, ora cerca di accanirsi nei confronti della mia Chiesa e dei miei numerosi fedeli figli. Poi ci sarà il miracolo della resurrezione di fede e di amore, quando arriverò con potenza per porre fine al regno di satana e dei suoi servi."

Home