Rivelazioni profetiche di suor Maria Natalia Magdolna (1901-1992). Mistica del XX secolo

Brevi estratti dal libro uscito recentemente, vedi recensione su Amazon.

La Santa Vergine dice: « Quando satana darà quasi per scontata la sua vittoria, quando avrà trascinato a sé la maggior parte delle anime, quando crederà, nella sua superbia e nel suo orgoglio sconfinati, di essere in grado di distruggere il bene e tutta la creazione di Dio, comprese le anime, quando la luce della fede splenderà solo più in qualche anima, perché i deboli sempre sono stati facilmente ingannati dal maligno, è allora che la misericordia e la grazia di Dio trionferanno definitivamente. Sarà la fine della menzogna e l’inizio di un cammino verso una pace divina nel mondo»... Viviamo nell’epoca, abbreviata e provvisoria, di satana che vuole fare perire l’umanità. L’apertura della gloriosa Epoca Mariana annunciata per questo decennio non sarà rinviata. Il Padre celeste lascia ancora un po’ di tempo a coloro che, toccati dalla grazia, vorranno finalmente convertirsi, fare penitenza, espiare e rifugiarsi in Dio. Persino tra coloro che hanno negato ostinatamente Dio, molti si convertiranno e crederanno. Questa grazia straordinaria sarà data all’umanità prima dell’avvento della punizione, perché il Padre celeste si è compiaciuto dell’espiazione praticata nel mondo intero durante lunghi anni. Per coloro che si convertono le porte dell’inferno saranno chiuse. La grazia ricevuta al momento della loro conversione li proteggerà e non ricadranno facilmente nei loro peccati...
La Vergine renderà felici gli abitanti della terra conformemente a una decisione della bontà divina. Da Dio non può provenire che ciò che è proprio alla sua essenza: felicità, gioia, amore, pace. La grazia di Dio ci trasforma in un istante, di colpo. La grazia è un miracolo di Dio: è Dio che ci tocca con la sua grazia infinita...

Capitolo 11

GLI ULTIMI TEMPI: IL TEMPO DI MARIA

Gesù mi parlò così: «Vi rinnovo la mia richiesta: pregate affinché i peccatori si convertano e ritornino a Dio. Pregate, perché accolgano la grazia e cambino vita prima dell’avvento della pace benedetta profetizzata...»
La Vergine soggiunse: « Quando satana arriverà dovunque al potere; quando avrà catturato la maggior parte delle anime; quando il suo sconfinato orgoglio gli lascerà credere di poter annientare il bene, la creazione intera e persino le anime; quando la vera fede non sussisterà più che in qualche anima; quando la luce della vera fede rimarrà accesa in pochissime famiglie, perché i tiepidi e gli indecisi avranno ceduto alle seduzioni di satana, allora improvvisamente e inaspettatamente arriverà la vittoria decisiva della divina misericordia, che porrà fine al regno della menzogna e preparerà la via alla pace universale. Nel momento in cui satana si illuderà di essere il padrone del mondo e penserà di essere sul punto di sedere in trono, gli strapperò il suo bottino dalle mani. La vittoria finale non apparterrà che al mio divino Figlio e a me...
La vostra fede, fino ad ora, è stata molto immatura e l'efficacia della vostra preghiera dipende dalla vostra fede. Se pregate con piena fiducia, la vittoria che state aspettando porterà la gioia della pace universale in un universo purificato. Abbiate fede! Fidatevi di me sempre, figli miei!»...
«Quando mia Madre Immacolata porrà il suo piede sulla testa del serpente, si chiuderanno le porte dell'inferno. Le milizie angeliche prenderanno parte alla battaglia. Ho posto il mio sigillo sui miei fedelissimi in modo che non periscano nella battaglia».
La Vergine, da parte sua, mi precisò ulteriormente che il giglio è simbolo della purezza e dell’innocenza dell’anima o, meglio, della parte più profonda dell’anima che ha conservato la sua innocenza, quella parte che il peccato non può violare. Dopo la purificazione l’umanità vivrà in quella bellezza e purezza in cui il Padre creò il primo uomo. Se non ci fosse in noi una purezza almeno uguale a un granello di senapa la purezza celeste non potrebbe radicare in noi...

Dopo la reiterazione di questa visione, nel 1986 Gesù soggiunse: «Fidatevi, figli miei, il Padre celeste alza la sua mano misericordiosa e vi benedice! Io, la misericordia di Dio e la mia Immacolata Madre che è l’onnipotenza supplichevole, abbiamo fermato la mano di mio Padre che era pronto a punire il mondo sprofondato nel peccato. Il Padre ha avuto misericordia del mondo attraverso il Cuore Immacolato di mia Madre. Figli miei, vedrete l’arrivo glorioso di mia Madre. Voglio che tutti i miei figli la conoscano. Giorno e notte, nel corso delle loro attività, camminando o lavorando, attendano l’arrivo di mia Madre. Attendetela con gioia, imploratela con amore ardente. Preparate il suo ingresso con inni di lode e ringraziamento e con sacrifici».

Ho visto lo Spirito Santo di Dio coprire la terra come un fuoco divorante. Dove questo fuoco divino giungeva, migliaia di anime precipitavano nell’inferno eterno. Prima che il fuoco divoratore coprisse tutta la terra vidi la Santa Vergine in ginocchio davanti a Gesù implorare pietà e misericordia per il mondo. Contemporaneamente Gesù aveva lo sguardo rivolto al Padre celeste che aveva la mano stesa sul mondo per riversare sul peccato la sua giusta ira. A quel punto la Vergine si tolse dalle spalle il manto blu della pace che indossava e coprì il mondo. Alcune parti non furono coperte permanendo rosse come braci ardenti, mentre le parti ricoperte dal manto di Maria che risplendevano del blu della pace sfuggirono alla punizione. Compresi che possiamo sfuggire alla punizione di Dio solo rifugiandoci sotto il manto della nostra Santa Madre e se imploriamo misericordia attraverso di lei...

Vidi che, dopo la purificazione, gli uomini condurranno una vita pura e angelica. Sarà la fine del peccato contro il sesto comandamento, degli adulteri e delle menzogne. I divorzi non avverranno più. Gesù mi mostrò l’amore infinito, la felicità e la gioia divina di questo futuro mondo purificato. La vita dei consacrati e dei laici sarà piena di amore e di purezza. Il mondo sperimenterà la pace del Signore e il suo effluvio di benedizioni. Ma il Signore non mi disse quando tutto questo sarebbe accaduto.
Il Signore Gesù mi fece anche conoscere che una grande confusione e un grande terrore avrebbero regnato nella Chiesa immediatamente prima della vittoria divina e della pace universale. La ragione di questa confusione sarà la penetrazione dell’empietà nel santuario inviolato della Chiesa. La Tradizione cattolica sarà disprezzata e omessa e aleggerà dovunque lo spirito del mondo. Queste disgrazie si accompagneranno a un odio tra le nazioni tale che sfocerà nell’esplosione di molte guerre. Molti attaccheranno l’edificio bimillenario della Chiesa per tentare di alienare da essa i credenti, in modo che, perdendo fiducia nella Chiesa, si consegnino a satana.

Il Salvatore disse: « La mano giusta di mio Padre annienterà tutti i peccatori che, nonostante gli avvertimenti e i richiami; nonostante il periodo di grazia loro concesso per ravvedersi; nonostante l’instancabile sforzo della Chiesa, non si convertono ». Ma il Salvatore non mi disse come accadrà...
La Vergine ci avverte: “Convertitevi, il tempo della purificazione del mondo è sempre più vicino”. Fino alla nostra epoca Dio non ha mai donato una grazia così nuova e così misteriosa, in grado di annientare il peccato e le situazioni che conducono al peccato. Presto il male sarà annichilito nel malfattore, il peccato sarà annichilito nel peccatore... Saremo quasi senza peccato in questa Era Gloriosa Mariana. Questa età felice non sappiamo quanto durerà, forse quaranta, forse cinquant’anni, forse molto di più. Grazie a Dio l’uomo sarà ricolmato di miracoli e nuove grazie, sarà ripieno della santità di Dio. La nostra natura inclinata al male sarà una natura inclinata al bene. Per un certo tempo satana sarà incatenato, cesserà il male che si trova nell’uomo e Gesù abiterà in noi. L’effusione di questa grazia si effettuerà nel silenzio, nascostamente, e tutti ne saranno ricolmi».

Continua ancora suor Maria Natalia: « Ho visto in visione la misericordia di Dio porre la terra in una condizione di pace, in una beatitudine senza timore. Io fremo alle parole di Dio quando ci preannuncia che possederemo il Cielo e la terra. Ma l’avvenire resta nascosto ai nostri occhi...
In un secondo tempo Gesù soggiunse: «La fine del peccato è vicina, ma non la fine del mondo. Presto le anime non si danneranno più. Le mie parole si realizzeranno e ci sarà un solo gregge e un solo pastore». Ho visto le persone di altre religioni e i cristiani separati che sarebbero entrati nella Chiesa purificati e santificati, senza resistenze e liberamente, ma solo dopo che il peccato sarà sconfitto e satana incatenato...

In visione vidi che, dopo la seconda guerra mondiale, ci sarebbe stata una grande confusione e odio tra le nazioni. Non solo. Questa confusione avrebbe raggiunto la Chiesa con il peccato e la perdita della fede. Fu allora che Gesù parlò: «La mano giusta di mio Padre annienterà tutti coloro che, nonostante l’elargizione di molte grazie, non si pentono». Vidi poi la catastrofe che il mondo avrebbe potuto trovarsi ad affrontare e la rovina di molte anime. La maggior parte del mondo sarebbe potuta essere distrutta. Quando Gesù vide la mia paura mi consolò dicendo: « Questo non accadrà se il mondo si pente. Il mondo si mantiene per l'espiazione dei giusti».